NEUROSCIENZEINTEGRATE


Vai ai contenuti

ASPETTI CLINICI DISCALCULIA

NEUROLOGIA > DISORDINI DELL'APPRENDIMENTO > DISCALCULIA

La diagnosi di "discalculia" non si pụ formulare prima della III° elementare. Si possono identificare le seguenti disabilità:

1.riconoscimento dei numeri
2. analisi dei numeri
3. operazioni con i numeri
4. scrittura dei numeri

Le cause possono essere sia genetiche che acquisite .
Le cause genetiche possono essere:disordini della migrazione, alterazioni cromosomiche.
Le cause acquisite : sofferenza neonatale (da basso peso , prenatalità, asfissia)
I soggetti dovranno essere sottoposti alle seguenti valutazioni:

visita neuropsichiatra infantile

visita neuropsicologica

-Wisc
-AC-MT 6-11, test di valutazione delle abilità di calcolo, Edizioni Erikson
-AC-MT 11-14, test di valutazione delle abilità di calcolo e problem solving dagli 11 ai 14 anni, Edizioni Erikson


Valutazioni neurofisiologiche:
EEG CON MAPPE DI FREQUENZA E AMPIEZZA
POTENZIALI EVOCATI VISIVI E UDITIVI con analisi WAVELET delle singole tracce
P300 VISIVA , P300 UDITIVA, con analisi WAVELET delle singole tracce


Il trattamento della discalculia si realizza attraverso la riabilitazione dei sistemi di calcolo, con l'utilizzo di esercitazioni informatiche graduali che utilizzano sia il canale visivo che uditivo e con l'utilizzo della metodica denominata "NEUROFEEDBACK"


Torna ai contenuti | Torna al menu