NEUROSCIENZEINTEGRATE


Vai ai contenuti

ALZHEIMER

NEUROLOGIA > DEMENZE

ASPETTI CLINICI DELLA MALATTIA DI ALZHEIMER

Definizione della malattia e criteri diagnostici

La malattia di Alzheimer, Ŕ un disordine degenerativo primario del sistema nervoso che si estrinseca con un quadro clinico polimorfo ,all'interno del quale si esprimono sintomi cognitivi, comportamentali e psichiatrici .
L'eziologia della malattia di Alzheimer (MA) , Ŕ multifattoriale .
Essa pu˛ essere la conseguenza di mutazioni genetiche ( cromosomi 1,14,19 ,21 ) cosi come di altri fattori ancora non ben conosciuti.
Esistono degli elementi sintomatici all'interno del quadro clinico della MA che giustificano la definizione della malattia , come un'entitÓ clinica dal decorso variabile per i seguenti aspetti:

  • velocitÓ di progressione della malattia
  • quadro neuropsicologico diversificato
  • presenza di sintomi psichiatrici .


Non ci sono al momento markers biologici in grado di permettere la diagnosi in uno stadio in cui i sintomi di deterioramento cognitivo sono ancora lievi .

La diagnosi di MA Ŕ ancora un evento distribuito nel tempo , nonostante la malattia sia nota da pi¨ di 100 anni.
I criteri clinici di diagnosi della MA devono tenere conto dei seguenti aspetti individuali:

1. livello di intelligenza
2. linguaggio
3. abilitÓ manuali
4. abilitÓ sociali
5. scolaritÓ
6. sintomatologia psichiatrica associata




Torna ai contenuti | Torna al menu